Comunità Educativa Diurna per minori e adolescenti

Presentazione

acisjf-vicenza-comunita-educativa-5Si rivolge a minori, preadolescenti e adolescenti, con età compresa fra 11/12 e i 18 anni in genere con problematiche di tipo sociale e psicologico, carenze affettive e relazionali, problematiche formativo-educative riconducibili in gran parte alla disgregazione del nucleo familiare e/o all’alta conflittualità presente in famiglia. La Comunità li sostiene e li accompagna nel ritrovare un rapporto positivo con l’ambiente sociale e familiare. Autorizzazione all’esercizio della Comunità Educativa Diurna per minori/adolescenti rinnovata in data 08/08/2013 per una capacità ricettiva complessiva di 10 posti con durata di 5 anni.

L’accesso avviene su indicazione dei Servizi Sociali Territoriali, con il consenso della famiglia o chi ne fa le veci, a volte a seguito di un decreto del Tribunale dei Minorenni. L’accoglienza del minore è articolata in alcune fasi:

  1. Primo contatto, raccolta della segnalazione e analisi della domanda;
  2. Ricognizione delle risorse della comunità;
  3. Incontro con i Servizi e, dove possibile , con il minore e /o la famiglia;
  4. Ammissione e presa in carico con Progetto Quadro;
  5. Elaborazione di un progetto educativo individualizzato (PEI).
  6. Verifiche in itinere;
  7. Dimissioni del minore.

Codesto Servizio è in possesso dei requisiti di cui all’art. 16 della L.R. n 22/2002 ai fini del rilascio dell’Accreditamento Istituzionale. Ultima visita di rinnovo accreditamento 22 gennaio 2016 con punteggio finale di 100%.

La Comunità è dislocata al primo piano della palazzina con ampi spazi di convivialità, di studio e di svago. All’esterno c’è un ampio giardino dove i ragazzi possono trascorrere del tempo e un piccolo orto dove si coltivano degli ortaggi per uso proprio.


Finalità

acisjf-vicenza-comunita-educativa-3La Comunità Educativa Diurna ACISJF si propone di:

  • prevenire processi di allontanamento/esclusione dall’ambiente di appartenenza
  • promuovere e sviluppare la vita di relazione ed associativa
  • promuovere la partecipazione attiva in programmi e interventi sociali

La finalità è quella di accompagnare i ragazzi nel loro percorso di crescita offrendo loro uno spazio fisico e mentale di ascolto, riflessione e rielaborazione del vissuto, promuovendo così una sana integrazione sociale.

Il servizio risponde a livello territoriale all’esigenza di minori che necessitano di un sostegno educativo-relazionale finalizzato ad una prevenzione di secondo livello che consenta al minore stesso di rimanere all’interno della sua famiglia evitando, quindi, l’inserimento in Comunità Residenziale o Servizi paritari, e/o a minori che necessitano di un periodo di transizione nel passaggio dalla vita comunitaria a quella familiare o ad altre situazioni.


Metodologia

acisjf-vicenza-comunita-educativa-4Le dimensioni e le caratteristiche funzionali, organizzative ed educative sono orientate ad un modello educativo-relazionale. L’intervento che si viene ad attuare pone quindi grande attenzione all’azione di relazione interpersonale e si concretizza nella:

  • capacità di accoglienza e ascolto;
  • costruzione di relazioni  autentiche individualizzate e di gruppo;
  • collaborazione e integrazione con i Servizi presenti nel territorio;
  • recupero relazione genitori-figli e sostegno alla genitorialità.

L’intervento educativo, concepito come risposta ai bisogni del minore e come mezzo per aiutarlo ad elaborare un personale progetto di vita, alcuni aspetti:

  • l’identificazione e  la costruzione del Sè;
  • il sostegno e lo sviluppo dell’autostima;
  • la relazione con modelli adulti di riferimento;
  • il confronto con il gruppo dei pari;
  • la formazione, l’orientamento e l’inserimento professionale;
  • l’acquisizione delle fondamentali regole igienico sanitarie.

Il personale impiegato nella gestione di tale Servizio è composto da educatori professionali, il cui compito è quello di farsi interpreti dei bisogni evolutivi dei minori inseriti e agire adeguatamente all’interno del sistema in cui il minore vive,  favorendo un corretto inserimento sociale. Ruotano attorno a tale realtà altre figure professionali tra cui Pedagogisti, Psicoterapeuti e, parte fondamentale dell’Associazione, i Volontari attivi in molte iniziative e nella quotidianità di ACISJF.


Fotogallery struttura